Top Local Places

CAMPOGALLIANO (MO)

Piazza Vittorio Emanuele, 2, Campogalliano, Italy
Locality
advertisement

Description

ad

SONO GRADITISSIMI COMMENTI, FOTO, LINK, NOTE, E QUALSIASI ALTRA COSA VOGLIATE PUBBLICARE IN QUESTA PAGINA!!!  :) STORIA
Secondo alcuni studi, le prime tracce d'insediamento a Campogalliano risalgono all'epoca romana con la discesa dei Galli nella pianura padana, dai quali deriva il nome del paese ("Campo dei Galli"). Essendo una civiltà terramaricola si stanziarono nei pressi del fiume Secchia, importante via fluviale che scorre vicino al paese. Dopo la cacciata della popolazione gallica dalla pianura padana da parte dei Romani, la provincia modenese, compreso Campogalliano, fu annessa alla Repubblica Romana. Solo attorno al XVI secolo si avrà il primo vero insediamento cittadino, con la creazione del "Castrum", castello costruito per volontà dei signori di Campogalliano del quale, però, non è rimasto nulla. Si può ricondurre la posizione del castello al parco "Le Montagnole", dove l'aspetto morfologico del terreno presuppone l'esistenza di una sorta di fossato, ancora oggi visibile. Questo canale serviva principalmente a scopo difensivo ed esisteva un ponte che collegava il palazzo con il primo vero nucleo abitativo, Piazza Castello, nel quale venne creato l'oratorio San Rocco, ancora oggi esistenti. Nello stesso periodo venne costruita la chiesa di Sant'Orsola, patrono di Campogalliano, sopra l'area di un'antica cappella dedicata al santo.
Nei decenni della Seconda guerra mondiale Campogalliano fu protagonista della lotta partigiana, essendo un'importante via di comunicazione tra le linee partigiane situate in montagna e quelle in pianura, tant'è che ancora oggi si ricordano i caduti nelle battaglie ed è anche stato creato il monumento alla Resistenza da parte di Ettore de Conciliis. Solo negli anni '80 si ha una crescita territoriale di Campogalliano, quando il centro di estende oltre l'Oratorio Sant'Orsola. Negli anni Novanta viene creato il "Museo Della Bilancia" e vengono realizzate le casse d'espansione del fiume Secchia in collaborazione con i comuni di Rubiera e Modena.

RECENT FACEBOOK POSTS

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com

facebook.com